Eri bellissima - Luciano Ligabue - IL SIGNIFICATO DELLE CANZONI
Crea sito
bellissima

Eri bellissima – Luciano Ligabue

SPIEGAZIONE

INTERPRETAZIONE #1

Dal testo pare che Liga rincontri una ragazza con cui era stato insieme in passato e con cui evidentemente purtroppo non ha avuto un ottimo rapporto (“siamo stati insieme e comunque non mi hai conosciuto mai”). Liga ci descrive la ragazza come una donna dai facili costumi “Eri di tutti“. Nonostante ciò, ci ribadisce più volte durante la canzone di quanto fosse bella questa ragazza per lui “eri bellissima”  definendola persino “ostrica e lampone“, ritenendola quindi qualcosa di estremamente pregiato. Deduciamo che si possa trattare di un rincontro da quando appunto Liga sembra rivolgerle una serie di domande sulla sua vita passata, augurandole (non sappiamo se ironicamente o per davvero) che sia andato tutto bene “com’è andata? com’è stato il viaggio di una vita lì con te? io spero solo tutto bene“.

 

INTERPRETAZIONE #2 (Inviata da Elisabetta C.)

Penso che questa canzone parli di una suora, forse addirittura di clausura.

Se avete visto “Storia di una Capinera” di Zeffirelli, tratto dalla novella di Verga, forse riuscirete a cogliere il mio punto di vista.

1) “Eri bellissima, lasciatelo dire..”: fare un complimento estetico/fisico a
una donna consacrata non si può e lui le chiede il permesso, rispettando la sua
nuova condizione.

2) “eri davanti a me davanti agli occhi del bambino e gli occhi del bambino
quelli non li danno proprio indietro mai”: questo verso un po’ inquietante,
penso si riferisca al Bambino Gesù. Forse Liga e lei, da piccoli, frequentavano
l’oratorio, facevano catechismo e avranno pregato davanti a un presepe. Gli
occhi del Bambino una volta che ti entrano dentro, non escono più.

3) “eri sanissima: ostrica e lampone”: verginità.

4) “ti davi un attimo e poi ti nascondevi bene” : ai tempi in cui si
frequentavano, evidentemente non ancora “vocata” dal Signore, era un po’
attratta da lui, ma poi fuggiva via per senso di colpa o altro.

5) “io l’ho capito che sei sempre stata grande più di me”: lui intravedeva in
lei la grandezza d’animo che la porterà a dedicare la sua vita alla
contemplazione.

6) “ma adesso dimmi
com’è andata?
com’è stato
il viaggio di una vita lì con te?
io spero solo tutto bene
tutto come
progettavate voi da piccole
stai bene lì con te?”

E’ il verso più illuminante per la mia interpretazione: quando si reincontrano
lui le chiede com’è stato il “viaggio” (metaforico) della sua vita di
consacrazione, di missione..come progettavano da piccole, forse lei ed altre in
un convento in cui entravano da giovanissime.

7) “eri di tutti ma non lo sapevano”: lei era di tutti non perchè di facili
constumi, anzi! Era di tutti perchè abbracciava l’Amore universale di Dio, da
poter dare, quindi, a chiunque.

8) “siamo stati insieme e comunque non mi hai conosciuto mai”: nella Bibbia,
Antico Testamento, ma anche nel Nuovo, il verbo “conoscere” si riferisce
all’atto sessuale (come quando la Madonna, cui apparve l’Arcangelo che le
preannunciò che sarebbe diventata madre, gli rispose: “Com’è possibile? Io NON
CONOSCO UOMO” (riferendosi al fatto che umanamente non avrebbe potuto concepire
se non accoppiandosi e lei non si accoppierà mai, infatti)

Questa la mia interpretazione, magari se Ligabue svelasse davvero l’arcano, sarebbe risolto per sempre!

Vuoi dare anche tu una interpretazione a questa canzone? Inviala a
[email protected]
la pubblicheremo a tuo nome oppure lascia semplicemente un commento in fondo al post.

TESTO

Eri bellissima lasciatelo dire
e anche stavolta so che non mi crederai
eri davanti a me davanti agli occhi del bambino
e gli occhi del bambino quelli non li danno proprio indietro mai
credimi mai
ti dico mai
eri sanissima: ostrica e lampone
sulle mie dita c’eri sempre e solo te
ti davi un attimo e poi ti nascondevi bene
io l’ho capito che sei sempre stata grande più di me

ma adesso dimmi
com’è andata?
com’è stato
il viaggio di una vita lì con te?
io spero solo tutto bene
tutto come
progettavate voi da piccole
stai bene lì con te?

fragile e piccola con le tue paure
mi costringevi a nasconderti le mie
sapevi ridere sapevi il tuo sapore
te la godevi ad occupare tutte le mie fantasie

ma adesso dimmi
com’è andata?
com’è stato
il viaggio di una vita li con te?
io spero solo tutto bene
tutto come
progettavate voi da piccole
stai bene li con te?

eri bellissima lasciatelo dire
eri di tutti ma non lo sapevano
e tu lo sapevi che facevi gola e soggezione
siamo stati insieme e comunque non mi hai conosciuto mai

ma adesso dimmi
com’è andata?
com’è stato
il viaggio di una vita li con te?
io spero solo tutto bene
tutto come
progettavate voi da piccole
stai bene li con te?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>